Definizione delle controversie nelle telecomunicazioni

Quando il tentativo di conciliazione tra utente e operatore di telecomunicazioni si conclude con esito negativo, le parti congiuntamente (o anche il solo utente) possono chiedere al Corecom Sicilia di decidere nel merito del contenzioso.

La procedura di definizione della controversia può essere attivata quando non siano decorsi più di tre mesi dalla data di conclusione del tentativo di conciliazione e se per il medesimo oggetto e tra le stesse parti non sia stata già adita l’Autorità giudiziaria.

La competenza del Corecom non comprende in alcun modo la valutazione di richieste di risarcimento danni: la decisione riguarderà esclusivamente ciò che concerne l’applicazione del contratto di fornitura del servizio (indennizzi, storni e rimborsi di fatturazione).

Il procedimento di definizione amministrativa della controversia può essere avvitato con la presentazione al Corecom Sicilia del modello GU14.

SCARICA IL MODELLO GU14  [ Formulario GU14 ]

 

La domanda può essere inoltrata al Corecom Sicilia tramite:

  • consegna a mano, dietro rilascio di ricevuta, presso il front office al piano terra di via Generale Magliocco, 46 90141 Palermo (martedì e giovedì 9.30 – 12.30 e mercoledì 15.30 – 17.30)
  • l’invio a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo Corecom Sicilia via Generale Magliocco, 46 90141 Palermo
  • l’indirizzo di posta elettronica certificata a corecom@certmail.regione.sicilia.it
  • invio al numero di fax 091/7075493.

 

La procedura si conclude con l’adozione di un provvedimento decisorio c.d. di definizione che sarà notificato alle parti e, successivamente, pubblicato sul sito del Corecom e dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Il provvedimento del Corecom costituisce un ordine dell’Autorità ai sensi dell’art. 98, comma 11, Dlgs n.259/2003.