Il Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC)

Il Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC), istituito con legge n. 249/1997, costituisce l’anagrafe degli operatori di comunicazione. Il ROC ha la finalità di garantire la trasparenza e la pubblicità degli assetti proprietari, consentire l’applicazione delle norme concernenti la disciplina anti-concentrazione, la tutela del pluralismo informativo, il rispetto dei limiti previsti per le partecipazioni di società estere.

Le attività relative alla gestione del Registro sono delegate, per le Regioni, ai Comitati Regionali per le Comunicazioni (Corecom).

Dal 1° gennaio 2016,  l’Agcom ha delegato al Corecom Sicilia lo svolgimento dei compiti relativi alla tenuta e all’aggiornamento del Registro:

  • espletamento dell’istruttoria dei procedimenti di iscrizione verificando la sussistenza dei requisiti richiesti;
  • aggiornamento del Registro mediante la gestione delle numerose informazioni fornite dai soggetti tenuti all’iscrizione;
  • rilascio delle certificazioni richieste dagli operatori attestanti la loro regolare iscrizione;
  • emanazione di provvedimenti di registrazione, improcedibilità, diffida, cancellazione (ai sensi dell’art.12, commi 1,2,3 dell’allegato ‘A’ della delibera n.666/08/Cons).